Ever energy impianti industriali si occupa della costruzione e la manutenzione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento alimentati da fonti rinnovabili e tradizionali. La cogenerazione garantisce elevati rendimenti elettrici e termici con costi di manutenzione molto bassi. L’azienda realizza impianti di cogenerazione a biomassa e gas metano, avvalendosi di tecnici specializzati in grado di seguire tutti i processi operativi e garantire una corretta manutenzione.

Ever energy è in grado di creare soluzioni adatte alle diverse esigenze e dimensioni strutturali, prevedendo anche la costruzione di sistemi di microcogenerazione adatti alle abitazioni (cogenerazione domestica) e alle piccole realtà industriali.

Come funziona un impianto di cogenerazione

Un impianto di cogenerazione è in grado di produrre simultaneamente energia elettrica e calore, evitando la dispersione del calore prodotto come invece avviene negli impianti tradizionali, e riutilizzandola come fonte di riscaldamento.

La cogenerazione rappresenta la scelta ideale per tutte quelle strutture in ambito civile e industriale, che richiedono un ingente impiego di energia termica ed elettrica, come i centri di produzione industriale e le strutture ospedaliere, ricettive e sportive.

Le differenze tra gli impianti

La produzione simultanea di energia elettrica e calore permette una razionalizzazione dell’energia primaria, garantendo un significativo risparmio energetico rispetto agli impianti separati e contribuendo alla massimizzazione dell’efficienza energetica che può arrivare oltre l’80%.

Durante il periodo estivo, il carico termico via via diminuisce fino ad annullarsi, mentre cresce la richiesta di energia elettrica per alimentare i gruppi frigoriferi. Proprio per questo motivo, nasce l’esigenza di utilizzare dei macchinari in grado di trasformare l’energia termica in energia frigorifera, passando così da due a tre forme di energia prodotta. È in questo contesto che si parla di impianti di trigenerazione.

 

La cogenerazione è vantaggiosa non solo per le grandi strutture, ma lo è anche per gli edifici industriali di piccole dimensioni e per uso domestico. Si parla in quest’ultimo caso di sistemi di microcogenerazione domestica, che danno l’opportunità all’utente attraverso i microcogeneratori di integrare o sostituire la caldaia per il riscaldamento, creando una valida alternativa ai sistemi tradizionali e soddisfare in tutto o in parte l’autoconsumo elettrico, grazie alla possibilità di produrre autonomamente l’energia elettrica per la propria abitazione.

I vantaggi di un impianto di cogenerazione

Vantaggi economici:

  • incentivi per chi investe in impianti di cogenerazione;
  • produzione di energia a costi contenuti.

Vantaggi energetici e ambientali:

  • recupero dell’energia termica inutilizzata e impiego allo stesso tempo di energia elettrica e termica;
  • riduzione del consumo di combustibili fossili e delle conseguenti emissioni nell’atmosfera;
  • elevata efficienza energetica;
  • riduzione delle perdite della linea di trasmissione se posizionati vicino alle utenze elettriche.
Impianto-cogenerazione

Le tipologie di impianti di cogenerazione

Di seguito riportiamo i due sistemi principali adottati da Ever energy impianti industriali nella realizzazione di un impianto di cogenerazione:

Impianti di cogenerazione che utilizzano motori endotermici

Gli impianti di cogenerazione con motori endotermici vengono alimentati con combustibili fossili o rinnovabili (cippato, biogas, olio vegetale ecc…), che garantiscono la continuità nella produzione di energia elettrica e termica. L’energia sviluppata dal motore endotermico viene trasformata in energia elettrica attraverso l’impiego di un alternatore, mentre l’energia termica sviluppata dall’azione del motore viene recuperata attraverso un sistema di recupero che ne consentirà poi l’impiego come fonte di riscaldamento.

 

Impianti di cogenerazione che utilizzano turbine a gas

Gli impianti di cogenerazione con turbina a gas prevedono la presenza di un compressore e una turbina, con una camera di combustione posizionata tra questi due componenti. L’aria viene prima aspirata e poi compressa mediante il compressore che la immette nella camera di combustione. Qui l’aria si mescola al combustibile fornendo energia alla turbina che mettendosi in moto, trasforma l’energia termica in energia elettrica attraverso un alternatore.

Per la combustione, possono essere impiegati diversi combustibili dal metano al biogas. Il recupero termico consente la produzione di aria calda, acqua surriscaldata o vapore.