L’importanza e la sensibilità delle informazioni aziendali, così come i macchinari e le apparecchiature in essa contenuti, richiedono l’implementazione di sistemi che garantiscano un controllo costante e completo degli accessi ad una determinata area o struttura. Per tutti questi motivi Ever energy impianti industriali è specializzata nella realizzazione di:

  • sistemi antintrusione e rilevazione presenze per strutture industriali e civili in grado di rilevare eventuali infrazioni riducendo sensibilmente il rischio di furti che potrebbero recare danni considerevoli in termini economici. Per stabilire il rischio di intrusione è necessaria un’attenta analisi effettuando un sopralluogo iniziale per individuare tutti i possibili punti deboli della struttura.
  • sistemi di videosorveglianza (TVCC) analogici dotati di VCR (videoregistatore) o DVR (videoregistratore digitale). Il sistema di telecamere a circuito chiuso comprende più telecamere analogiche collegate a dei monitor e ad un sistema di registrazione. Attraverso questi sistemi le riprese delle telecamere sono costantemente registrate così oltre ad un controllo in tempo reale vi è anche la possibilità di effettuare un controllo in “differita” analizzando le registrazioni.
  • sistemi di controllo accessi per il monitoraggio dei varchi e la storicizzazione degli account utilizzati delimitando le aree riservate e permettendo così la facile individuazione di eventuali anomalie. Attraverso il sistema di controllo accessi è garantita la sicurezza dell’area sorvegliata ed una corretta identificazione delle presenze attraverso:
  • tracciabilità del personale in ingresso e in uscita dall’area di accesso;
  • riconoscimento dell’identità;
  • registrazione degli orari di ingresso e uscita;
  • limitazione degli accessi alle sole persone autorizzate, sia per area sia per fasce orarie.

Questi tre sistemi di sorveglianza possono essere interconnessi, consentendo così di avere il pieno controllo della struttura in un unico punto. Collegandosi ai dispositivi di sorveglianza (come videocamere e terminali per il controllo degli accessi) è possibile controllare l’intera struttura e i suoi punti di accesso.

Sistema-antintrusione

Funzionamento dei sistemi antintrusione e controllo accessi

Un sistema antintrusione è creato allo scopo di garantire la sicurezza della struttura per prevenire il rischio di furti o danneggiamenti che possono arrecare notevoli danni economici fino ad arrivare, nei casi più estremi, all’interruzione della produzione o alla chiusura forzata della struttura.

L’impianto antintrusione si compone di:

  • una centrale di comando (gestisce i dati forniti dai rivelatori, attivando i dispositivi di allarme quando viene individuato un pericolo)
  • avvisatori (di diverse tipologie: acustici, telefonici, radio ecc…)
  • rivelatori in campo (per la segnalazione di eventuali intrusioni)
  • gruppo di alimentazione (per fornire corrente continua all’impianto)
  • cavi schermati (per eliminare il rischio di possibili interferenze)

Tipologie di sistemi antintrusione

Ever energy realizza ed installa:

Impianti antintrusione filari

I componenti di un sistema antintrusione sono collegati tra loro da una rete di cavi, che connettono i dispositivi e i sensori alla centrale.

Impianti antintrusione misti (filari+radio)

l’utilizzo combinato di cavi e sistemi radio è molto utile qualora risulti difficoltosa la posa dei cavi di collegamento. La dotazione di un sistema antintrusione senza fili non necessitando dei cavi consente una maggiore flessibilità e un minor onere di installazione.

Tipologie di sistemi controllo accessi

Ever energy realizza ed installa:

Sistemi a lettore badge

consentono di identificare il personale che accede ad un’area, attraverso la lettura di una tessera personale magnetica o trasponder. Gli accessi sono tracciabili, così da permettere un controllo del personale, gli orari e le autorizzazioni di accesso all’interno della struttura.

Sistemi a riconoscimento biometrico

permettono il riconoscimento di una persona in base a differenti caratteristiche biologiche (impronte digitali, conformazione della retina, palmo della mano ecc…)  o comportamentali (firma, riconoscimento vocale ecc…). I dati relativi a ciascuna persona sono preregistrati all’interno del database del sistema.

Sistemi fisici di regolazione degli accessi

che comprendono:

  • sistemi a tornello: regolano il flusso di persone, consentendo il passaggio ad una persona per volta.
  • porte con elettroserratura: per cancelli, porte di ingresso ecc…
  • bussole di sicurezza: con sistema di metaldetector. Queste porte speciali sono adatte per quelle strutture in cui si vuole regolare l’accesso garantendo a sicurezza di coloro che sono già all’interno della struttura (banche, centri di sicurezza, Data Center ecc…).